fbpx
Top

Come si eseguono i push-up correttamente

Se il valore di un uomo si misura dalla sua capacità di rialzarsi, è proprio il caso di parlare di loro, la sfida per eccellenza dei fitness addicted: i push-up.

I push-up sono tra gli esercizi più conosciuti, ma bisogna prestare particolarmente attenzione a certe cose per eseguirli correttamente. Parliamone insieme.

Il push-up è l’esercizio a corpo libero utilizzato per il potenziamento degli arti superiori. Ma quando diciamo push-up non parliamo solo di questo. L’esercizio infatti, allena le braccia in maniera funzionale, ma chiama in causa anche tutti i muscoli del corpo. Lo sapevate?

Questi muscoli vengono sollecitati in funzione di stabilizzatori, lavorano isometricamente (in modo statico) per mantenere la stabilità. L’equilibrio si raggiunge quando lavorano assieme i muscoli del tronco e del bacino.

Infatti, nell’esecuzione di qualsiasi push-up, tronco e bacino devono mantenere la stessa posizione. Con le mani poggiate a terra con larghezza non oltre le spalle, le gambe divaricate e gli avampiedi poggiati, sollevatevi da terra. Bacino, tronco e nuca devono rimanere in linea. Piegate le braccia fino a raggiungere il pavimento con il petto e poi risalite. Così si eseguono i push-up.

Perché spesso non riusciamo a mantenere in linea il nostro corpo durante l’esecuzione?

Se i muscoli che fasciano il tronco, i lombari e i vertebrali, sono ipotonici o poco allenati, si crea uno scompenso che impedisce la corretta gestione dell’esercizio. In questo caso si tende a sollevare il bacino per stabilizzarsi, ma nell’esecuzione si rischia di danneggiare la schiena.

Lo stesso vale nel caso in cui ad essere ipotonici siano i muscoli addominali, tendiamo ad eseguire il push-up con il bacino troppo in basso.

Questo dimostra che il push-up è un esercizio complesso che prevede un lavoro propedeutico di rinforzo muscolare complessivo.

Una variante di push-up che serve proprio a questo è quella che prevede un’esecuzione un po’ diversa, con la stessa fase negativa di discesa, ma che in quella attiva conta sulle ginocchia per risollevarsi.

Se vogliamo sgravare ulteriormente l’esercizio possiamo anche poggiare le ginocchia in entrambe le fasi e incrociare i piedi per rinforzare gli arti superiori  senza caricare troppo sul tronco.

Volete partecipare alla Challenge di Muoviti 2019? Il push-up è uno dei tre esercizi da fare in sequenza per presentarsi alle selezioni.

Cominciate ad allenarvi con i push-up, fate un video e postatelo sulla pagina dell’evento. Se sei tra i migliori 100, accederai alla sfida finale il 9 giugno a Muoviti. Scopri di più su come partecipare alla sfida e sul premio cliccando sul link della pagina dell’evento Muoviti, un Mare di sport III Edizione.

Please follow and like us:
No Comments
Add Comment
Name*
Email*